Pericoli

donna nuda sulla lunaQuella donna che descrivi

Esiste eccome,

Vive dentro di me,

La “sento”, la vedo.

Corro ancora pericoli?

Sì.

E tremo, per esempio, all’idea che possa rivederla come una volta.

Tremo, per ogni sguardo che incrocia il mio.

Tremo, per ogni carezza che mi sfiora all’improvviso,

Tremo, sapendo che un giorno guarderò in volto

Chi ha da sempre posseduto il mio sguardo.

 

da Verso te, libro di poesie. Questa poesia ho scritto nell’agosto 2012.

Le illustrazioni sono di Aurora Braga.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *